Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica

Presentazione del corso

 

OBIETTIVI FORMATIVI e SBOCCHI OCCUPAZIONALI

Il Corso di Laurea Magistrale in "Ingegneria Elettronica" forma figure professionali di elevato livello, dotate di padronanza dei metodi della modellistica analitica e numerica e dei contenuti tecnico scientifici generali dell'Ingegneria in settori specifici quali elettronica industriale, digitale e delle alte frequenze. Il livello di approfondimento dei temi trattati durante il percorso formativo caratterizza il Laureato Magistrale per una elevata preparazione tecnico-culturale nei diversi campi dell’elettronica, e gli conferisce abilità nel trattare problemi complessi, anche secondo un approccio interdisciplinare, volto specificamente alla innovazione. Egli ha consapevolezza e capacità di assunzione di responsabilità per i ruoli ricoperti.

Gli obiettivi formativi specifici si concretizzano nei ruoli principali per i quali viene preparato lo studente, che sono:

  • progettista di apparati e sistemi elettronici
  • coordinatore e supervisore di attività di progettazione e gestione di impianti;
  • coordinatore di attività di manutenzione e controllo di sistemi e apparati elettronici;
  • progettista e/o coordinatore di attività di produzione e innovazione di apparati e sistemi elettronici ;
  • professionista e/o consulente nel campo della progettazione, gestione e manutenzione di sistemi elettrici ed elettronici;
  • ricercatore in laboratori tecnologicamente avanzati;
  • responsabile aziendale di sistemi complessi;
  • attività di consulenza e libera professione nei vari campi delle tecnologie elettroniche.

La formazione del laureato magistrale in Ingegneria Elettronica ha anche l’obiettivo di fornire le competenze per l’apprendimento permanente in un settore ad elevata evoluzione tecnologica, per l’ulteriore specializzazione in settori specifici o scientificamente avanzati, per la prosecuzione degli studi in livelli di formazione superiore quali Master e Scuole di dottorato.

 

REQUISITI DI INGRESSO

L’iscrizione al CdLM richiede il possesso di una Laurea di primo livello e di REQUISITI CURRICULARI che prevedano un'adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali nelle discipline scientifiche di base e nelle discipline dell’ingegneria, propedeutiche a quelle caratterizzanti previste nell’ordinamento della presente classe di laurea magistrale. Vengono inoltre definiti i REQUISITI DI PREPARAZIONE PERSONALE basati sulla valutazione della carriera pregressa e dell’adeguatezza della preparazione personale.

A) REQUISITI CURRICULARI

Sono esentati dalla verifica dei requisiti curriculari gli studenti:

  • in possesso di un titolo di laurea exDM270/04 nella classe L-8 “Ingegneria dell’informazione” che  nella precedente carriera universitaria abbiano conseguito un numero di crediti in specifici settori scientifico disciplinari almeno pari ai minimi indicati nella Tabella successiva  e che hanno almeno 160 crediti con voto nelle materie di base, caratterizzanti ed affini e integrative;
  • in possesso di uno dei seguenti titoli di laurea exDM509/99,  conseguito presso questo Ateneo:  Laurea in Ingegneria Elettronica, Laurea in Ingegneria dell’Informazione.

Ai laureati che non soddisfano i requisiti riportati nella Tabella 1 presente nella Guida dello Studente per una differenza inferiore a 30 CFU, o che comunque hanno svolto nel CdL di provenienza attività di stage e tirocinio, sarà proposto un percorso formativo preliminare all’iscrizione che prevede il superamento di esami di CdL tali da compensare le carenze esistenti. Gli eventuali esami di compensazione, previsti nel percorso formativo preliminare,  dovranno, comunque, essere supe- rati prima dell'iscrizione definitiva al CdLM.

Sono esonerati dal percorso formativo di compensazione i laureati che non soddisfano i precedenti requisiti per una differenza inferiore a 15 CFU, ma che hanno conseguito negli esami del CdL di provenienza una media pesata superiore a 28/30, completando il corso di studio entro la durata prevista dal corrispondente ordinamento o entro il primo anno fuori corso.

B) REQUISITI DI PREPARAZIONE PERSONALE

Per i soli laureati nei CdL ordinati dal DM270/04, l'adeguatezza della preparazione personale viene verificata mediante un colloquio con una Commissione nominata dal Presidente del CdLM. Nel caso in cui la verifica porti all'accertamento di gravi lacune, la Commissione, con delibera motivata, proporrà allo studente  un percorso formativo integrativo atto a sanare le lacune evidenziate prima dell'iscrizione definitiva al Corso di Laurea Magistrale.

Sono esonerati dal colloquio di verifica i laureati che hanno conseguito la laurea triennale con una carriera di durata uguale o inferiore a 4 anni accademici e con media pesata maggiore o uguale a 22, oppure per i laureati con una carriera di durata uguale o inferiore a 6 anni accademici, ma con media pesata maggiore o uguale a 24. Nel valutare la durata della carriera, si tiene conto di eventuali anni accademici frequentati dal laureato in qualità di studente part-time.


ARTICOLAZIONE DEL CdL

Il corso ha la durata normale di 2 anni e si articola in 12 esami (90  CFU), un tirocinio ed una prova finale (12 e 18 CFU), che consiste in un elaborato sulle tematiche affrontate durante il percorso didattico, con particolare riferimento al tirocinio.


ARTICOLAZIONE INSEGNAMENTI

L’attività didattica si svolge con lezioni, esercitazioni di laboratorio, seminari specialistici. La frequenza per le lezioni in aula non è obbligatoria.


MODALITÀ DI FREQUENZA

Libera


ATTIVITA' FORMATIVE

L'attività formativa prevede lezioni frontali e laboratori al fine di acquisire conoscenze, competenze e abilità capaci di aprire al mondo del lavoro.


ESAMI DI PROFITTO

Durante tutto il percorso universitario le conoscenze apprese dallo studente verranno verificate attraverso esami di profitto scritti e orali.


TIROCINIO e PROVA FINALE DI LAUREA

L’attività di tirocinio può essere svolta presso un laboratorio di ricerca dell’Università o di Aziende ed Enti esterni, ed è di norma abbinata alla prova finale.

La prova finale consiste nella discussione di una tesi progettuale o di ricerca. Alla tesi sono assegnati almeno due relatori (professori di ruolo o ricercatori) di cui almeno uno responsabile di insegnamento nel Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica.

 

ACCESSO A STUDI SUCCESSIVI

Master di II livello e Dottorato.

 
ultimo aggiornamento: 03-Dic-2013
UniFI Scuola di Ingegneria Home Page

Inizio pagina